Regolamento Regionale di viaggio

LINEE REGIONALI E COMUNALI

Regolamento di viaggio.

ART. 1 Oggetto del Regolamento.

ART. 2 Orari

ART. 3 Il biglietto di viaggio.

ART. 4 Tariffe.

ART. 5 Trasporto Minori.

ART. 6 Trasporto Disabili o a motorietà ridotta.

ART. 7   Bagaglio.

ART. 8 Trasporto Animali.

ART. 9 Cancellazione, ritardo, interruzione del viaggio. Rimborsi.

ART. 10 Attesa aeromobili negli aeroporti.

ART. 11 Recesso del passeggero. Rimborsi.

ART. 12 Doveri del passeggero.

ART. 13 Privacy

ART. 14 Foro competente.

ART. 15 Norma di chiusura.

EDIZIONE  1/2008 – Revisione 06 del 29.06.2015

ART.1 – Oggetto del regolamento.

  1. I servizi di linea delle autolinee regionali esercitate nel territorio della regione Sicilia dalla Società Autoservizi SALEMI S.r.l., con sede in Marsala, Via Salemi n.97, sono disciplinati dalle norme del presente regolamento di viaggio.
  2. La Società alla quale il passeggero dovrà rivolgersi per eventuali reclami, di qualsiasi genere e natura, è sempre e soltanto la Società Autoservizi Salemi S.r.l. irrilevante restando per il passeggero la circostanza che il biglietto possa essere stato emesso da un’altra Società .
  3. tutte le persone che acquistano biglietti per servizi di trasporto in autobus hanno diritto a non essere discriminate direttamente o indirettamente in base alla loro nazionalità. Il vettore emette un biglietto ai passeggeri (anche in formato elettronico), le cui tariffe , fatte salve le tariffe speciali e le condizioni contrattuali , sono offerte al pubblico senza alcuna discriminazione diretta o indiretta in base alla cittadinanza dell’acquirente finale o al luogo di stabilimento del vettore o del venditore di biglietti nell’UE. Le condizioni particolari riportate nei singoli quadri orario/tariffari prevalgono per la linea stessa sulle norme corrispondenti delle condizioni generali.
  4. Con l’acquisto del biglietto di viaggio il passeggero dichiara implicitamente di conoscere, accettare ed osservare le norme del presente regolamento.

ART. 2 – Orari.

  1. Tutte le informazioni pubblicate negli orari e nei depliants pubblicitari sono soggette a variazione pertanto il passeggero è tenuto a chiederne conferma al momento dell’acquisto del biglietto. In particolare nei periodi di Capodanno, Pasqua, 1° Maggio, Ferragosto e Natale il programma di esercizio delle linee pubblicato potrà subire riduzioni, incrementi o modifiche, pertanto si consiglia agli utenti di prestare particolare attenzione al momento della prenotazione. Tutte le informazioni riguardo le condizioni generali di trasporto sono reperibili sul sito aziendale www.autoservizisalemi.it   e possono anche essere richieste in formato cartaceo presso i punti vendita o presso le stazioni di partenza degli autobus.  In caso di ritardo del servizio di linea rispetto all’orario previsto, i passeggeri riceveranno dagli uffici del vettore adeguata informazione sulla reale situazione e, non appena disponibile, sul reale orario di partenza. Ove possibile tali informazioni saranno fornite per via elettronica.

ART. 3 – Il biglietto di viaggio.

  1. Il biglietto di viaggio dev’essere acquistato, prima dell’inizio del servizio, presso le biglietterie o i rivenditori autorizzati o presso le agenzie di viaggio convenzionate con la Società. E’ prevista anche la vendita on-line sul sito internet aziendale o altri convenzionati.  In tal caso verranno richiesti i dati identificativi dell’acquirente (I dati personali relativi ai viaggiatori verranno trattati dall’Autoservizi Salemi S.r.l. su supporto informatico e cartaceo, nel pieno rispetto del D.Lgs 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, secondo principi di correttezza , liceità e trasparenza, per finalità strettamente connesse e funzionali alla gestione del titolo di viaggio ed all’erogazione del servizio di trasporto). Il pagamento dei biglietti acquistati on-line potrà essere effettuato tramite carta di credito, oppure tramite sistema SISAL entro un termine stabilito che verrà comunicato all’atto della prenotazione e della comunicazione del codice di prenotazione, necessario per effettuare il pagamento e il rilascio del titolo di viaggio, quest’ultima modalità di acquisto prevede il pagamento di una commissione a favore del circuito SISAL  . A pagamento avvenuto il sistema fornirà il biglietto con l’indicazione del numero del/i posto/i assegnato/i.

Soltanto eccezionalmente è consentito l’acquisto del biglietto a bordo dell’autobus direttamente dal personale aziendale viaggiante, e comunque limitatamente alla disponibilità dei posti. Per l’acquisto dei biglietti a bordo è prevista la maggiorazione della tariffa.

  1. Per i biglietti di corsa semplice e di A/r, solo nella giornata di validità del titolo, è previsto il cambio orario da effettuarsi  nelle rivendite autorizzate, salvo disponibilità di posti;  Per i titoli di viaggio  in abbonamento, è previsto il cambio corsa (orario e data all’interno del periodo di validità dell’abbonamento) , che può essere effettuato presso le rivendite autorizzate o con procedura ON-LINE dal sito internet www.autoservizisalemi.it. Non possono essere convalidate prenotazioni in abbonamento riferite a date di viaggio trascorse,  anche se non utilizzate . Non saranno accettati a bordo passeggeri sprovvisti di prenotazione per la corsa su cui è stato emesso il titolo di viaggio  o che non abbiano effettuato il cambio della prenotazione.
  1. Il biglietto di viaggio è personale e documenta la conclusione del contratto di trasporto esclusivamente tra la Società che assicura il servizio (d’ora in poi chiamata anche “vettore”) e l’acquirente del biglietto, per la tratta ivi indicata. L’obbligazione del vettore è differita al momento in cui deve avere inizio il servizio. Il vettore non è pertanto responsabile di eventuali furti, rapine, aggressioni o di qualsiasi evento dannoso per l’utente che accada all’interno delle sale d’attesa delle biglietterie.
  2. Il biglietto è personale, non è cedibile né trasferibile. Nel caso di Abbonamento o biglietti emessi a vario titolo nominativi, il vettore non assume alcuna responsabilità se al momento dell’emissione del biglietto originario vengono fornite false generalità da chi ne richiede il rilascio.
  3. Per “tratta” si intende la relazione cui si riferisce il biglietto di viaggio: essa verrà individuata attraverso l’indicazione della località di partenza, di quella di destinazione, del giorno/mese/anno in cui il viaggio viene effettuato, dell’orario di partenza. Il viaggiatore, al momento del rilascio, è tenuto a verificare la regolarità dei dati contenuti nel biglietto, per evitare di incorrere nelle penalità previste in caso di variazioni.
  4. Qualora, al momento della partenza, il passeggero presenti come documento di viaggio un biglietto/abbonamento valido per la tratta ma intestato ad altra persona, sarà tenuto, per usufruire del servizio, al pagamento di un nuovo biglietto di viaggio, ferma restando la disponibilità dei posti.
  5. Il passeggero ha l’obbligo di conservare il biglietto per tutta la durata del viaggio e di esibirlo ad ogni richiesta del personale viaggiante del vettore. Il passeggero che viene trovato a bordo dell’autobus sprovvisto del biglietto di viaggio è tenuto a regolarizzare la propria posizione con il pagamento della tariffa ordinaria relativa all’intera linea, aumentata di una penale pari al 100% della tariffa stessa.
  6. I tagliandi dei biglietti devono essere staccati / obliterati soltanto dal personale aziendale addetto al controllo. I tagliandi staccati per errore dovranno essere restituiti al passeggero firmati dal personale aziendale addetto.
  7. Il biglietto di C.S. o A.R. ha validità solo per il giorno per cui è stato emesso e non è rimborsabile. Il titolo di viaggio che dà diritto ad un numero plurimo di viaggi (c.d. abbonamento) riporta tutte le corse valide , la scadenza dello stesso e le condizioni aggiuntive di utilizzo. Eventuali corse non fruite entro i termini di scadenza dell’abbonamento non sono rimborsabili. L’abbonamento viene rilasciato a determinate categorie di viaggiatori ad un prezzo scontato previo rilascio di una tessera di riconoscimento aziendale. L’abbonamento è valido soltanto se accompagnato dalla tessera di riconoscimento. Ove l’abbonato sia sprovvisto di entrambi o  di uno dei due documenti sarà soggetto al pagamento di un nuovo titolo di viaggio.
  8.  Nessun rimborso è dovuto in caso di smarrimento, alterazione, distruzione del titolo di viaggio. Non è possibile l’emissione di duplicati per i biglietti di C.S. e A.R. , solo per gli abbonamenti, in caso di smarrimento, è possibile l’emissione di un duplicato dietro presentazione di relativa autocertificazione.
  9. Tutte le informazioni presenti negli orari possono essere soggette a variazioni. Ogni informazione, pertanto, dovrà essere confermata al momento dell’acquisto del biglietto.

ART.4 – Tariffe.

  1. L’Autoservizi Salemi srl  applica le tariffe approvate dalla Regione Siciliana o da altro organo concedente.
  2. La tariffa applicabile è quella in vigore il giorno del viaggio di andata. In caso di adeguamento delle tariffe nel corso di validità del biglietto, la tariffa di emissione rimane valida.
  3. Sono previste delle agevolazioni per i biglietti di andata / ritorno. Il biglietto A/R è rilasciato con ritorno non rimborsabile in caso di non utilizzo.
  4. 4.  Sono previste agevolazioni per il trasporto di minori di età compresa da 0 a 8 anni;
  5. Possono essere previste, altresì, agevolazioni per determinate categorie di viaggiatori  regolamentate di volta in volta con appositi avvisi al pubblico.
  6. Le tariffe possono essere modificate / adeguate senza alcun preavviso, ferme restando le disposizioni di cui al comma 2.

ART. 5  – Trasporto Minori :

  1. I passeggeri bambini, di età non superiore a 3 anni,  possono essere trasportati sugli autobus senza necessità di adottare particolari accorgimenti e pertanto, senza necessità di utilizzare i dispositivi di ritenuta per bambini.
  2. I passeggeri bambini di età superiore a 3 anni, invece, devono essere trasportati utilizzando i sistemi di ritenuta per bambini a cura del passeggero adulto accompagnatore; Tale disposizione è valevole soltanto per i minori di peso inferiore a 36 Kg,  l’utilizzo dei sistemi di ritenuta per bambini è infatti limitata a tali soggetti;
  3. In caso di inosservanza di tali prescrizioni risponde la persona tenuta alla sorveglianza del minore presente sul veicolo;
  4. Il vettore non risponde di eventuali danni subiti dal bambino trasportato in maniera non conforme a quanto sopra indicato , anche se i danni sono causalmente legati ad un evento direttamente riconducibile alla responsabilità del vettore.
  5. Salvo casi di necessità ed urgenza, non possono viaggiare minori di anni 16 se non accompagnati da passeggeri adulti, fatta salva apposita autorizzazione, redatta per iscritto e firmata da chi esercita la patria potestà, rilasciata alla Società che deve effettuare il servizio.

ART. 6. – Trasporto disabili o a motorietà ridotta.

  1. E’ ammesso il trasporto di persone con disabilità o mobilità ridotta senza oneri aggiuntivi, tranne nei seguenti casi: a)per rispettare gli obblighi in materia di sicurezza stabiliti dalla legislazione della UE, internazionale e nazionale ovvero gli obblighi in materia di salute e sicurezza stabiliti dalle autorità competenti; b)qualora la configurazione del veicolo o delle infrastrutture, anche delle fermate ed alle stazioni, renda fisicamente impossibile l’imbarco, lo sbarco o il trasporto della persona con disabilità o a mobilità ridotta in condizioni di sicurezza e concretamente realizzabili. Se la persona con disabilità o a mobilità ridotta chiede di essere accompagnata da un’altra persona di sua scelta in grado di fornirle l’assistenza richiesta e tale comunque da rendere possibili materialmente il suo accesso all’interno dell’autobus ed il suo posizionamento in condizioni di sicurezza a bordo durante il viaggio, quanto previsto ai paragrafi “a” e “b” cessa di applicarsi.
  2. In caso di perdita o danneggiamento delle attrezzature per la mobilità o dispositivi di assistenza, l’Azienda provvede a risarcire il passeggero nella misura opportuna prevista dalla legge. Qualora necessario, l’Azienda compie ogni sforzo per fornire rapidamente attrezzature o dispositivi di sostituzione temporanea e, ove possibile, aventi simili caratteristiche tecniche e funzionali a quelli perduti o danneggiati.

ART. 7. – Bagaglio.

  1. Nel costo del biglietto di viaggio non è incluso alcun corrispettivo per il trasporto del bagaglio del passeggero, il quale viene svolto dal vettore soltanto a titolo di cortesia per una migliore soddisfazione dell’utenza.
  2. Il bagaglio deve, comunque, essere trasportato in contenitori chiusi quali valigie, scatole e simili, per comodità d’ora in poi denominati anche “colli”. Ogni passeggero ha diritto a trasportare un solo collo, il quale deve essere deposto, a cura del passeggero stesso, e sotto la sua personale responsabilità, nel vano portabagagli dell’autobus che è INCUSTODITO. Non sono ammesse eccezioni, fatta salva, nel rispetto del pari diritto di tutti i passeggeri, la disponibilità spaziale del vano portabagagli.
  3. Ogni collo non può eccedere le dimensioni di cm 160 (lunghezza+larghezza+altezza) e un peso max di 20 Kg. Il vettore può rifiutare le richieste di trasporto che non siano compatibili con i mezzi ordinari dell’impresa e/o che potrebbero pregiudicare la sicurezza dei viaggiatori e del viaggio, nonché l’integrità dei bagagli degli altri passeggeri. Il trasporto di bici, ove compatibile con le dimensioni della bagagliera, è soggetto al pagamento della tariffa di Euro 10,00.
  4. Ogni passeggero ha la facoltà di portare seco nella cabina dell’autobus un piccolo bagaglio a mano, di dimensioni compatibili con gli appositi alloggiamenti (30x20x10).
  5. Non è consentito condurre a bordo dell’autobus armi o munizioni. Non è consentito condurre a bordo dell’autobus materiale infiammabile, esplosivo o comunque pericoloso o nocivo. Non è consentito condurre a bordo dell’autobus merce di contrabbando o comunque illegale. Stessi divieti vigono per il bagaglio deposto nel vano portabagagli.
  6. I passeggeri che violano i divieti di cui al precedente comma sono personalmente e direttamente responsabili verso i terzi e verso le Autorità competenti. La Società proprietaria dell’autobus, comunque, si riserva il diritto di rivalersi per gli eventuali danni, di qualsiasi natura, cui dovesse andare incontro, causati dal comportamento illecito o comunque scorretto del passeggero.
  7. Il vettore non risponde in alcuna misura per la perdita del bagaglio, sia esso condotto dal passeggero all’interno della cabina dell’autobus (c.d. bagaglio a mano) che dallo stesso deposto nel vano portabagagli. Il bagaglio è incustodito: il vettore non è responsabile per i danni causati al bagaglio per colpa del passeggero o per la natura particolare del bagaglio o per il suo imballaggio. Il vettore non assume alcun obbligo di custodia e vigilanza del bagaglio, il quale risiede in via esclusiva in capo al passeggero.
  8. Il vettore risponde della perdita del bagaglio solamente se ad esso direttamente imputabile e comunque nel limite massimo inderogabile di Euro 103,3  per bagaglio, con un limite massimo di Euro 206,6  per passeggero come stabilito dalla Legge 450/1985 e successive modificazioni.
  9. I reclami per la perdita o l’avaria dei bagagli dovranno comunque essere fatti dal passeggero immediatamente all’arrivo al personale di bordo. Successivamente confermati per iscritto, corredati da regolare denuncia alla pubblica autorità, entro 10 giorni dalla fine del viaggio, alla Direzione della Società che ha assicurato il servizio, sotto la propria personale responsabilità per le dichiarazioni ivi contenute.
  10. Non si effettua il trasporto di plichi e colli per conto terzi.

ART. 8 – Trasporto animali.

E’ consentito portare animali nelle corse diurne, contro il pagamento dell’intero biglietto, purché di piccola taglia se alloggiati in apposite gabbiette. La gabbietta non può essere posata sul sedile bensì a terra. I passeggeri che trasportano un animale al seguito sono tenuti a risarcire eventuali danni provocati all’autobus, a cose o ad altri passeggeri. L’autista può chiedere a chi porta con sé un animale, in caso di disturbo, di abbandonare l’autobus, senza diritto ad alcun rimborso.

Sono sempre ammessi, gratuitamente, i cani accompagnatori per ciechi.

ART. 9 – Cancellazione, ritardo, interruzione del viaggio. Rimborsi.

  1. Il vettore non assume alcuna responsabilità per ritardi o soppressioni di corse dovute a scioperi o ad avverse condizioni atmosferiche ovvero a qualsiasi altra causa non imputabile al vettore medesimo.
  2. Se il servizio è interrotto per forza maggiore o per ordine dell’Autorità pubblica, il passeggero ha diritto esclusivamente ad essere ricondotto alla località di partenza, e non al rimborso del biglietto.
  3. Se il servizio è interrotto per fatto addebitabile al vettore, il passeggero ha diritto esclusivamente ad essere ricondotto alla località di partenza ed al rimborso del biglietto. Se, tuttavia, il vettore assicura al passeggero la prosecuzione del viaggio, il passeggero non ha diritto ad alcun rimborso, indipendentemente dal ritardo.
  4. Se il passeggero interrompe il viaggio per sua volontà o, comunque, per fatto proprio, non ha diritto ad alcun rimborso né ad alcuna prestazione.
  5. Nei casi sopra previsti, da qualunque causa dipendano, anche se imputabili alla Società che assicura il servizio, quest’ultima non è comunque responsabile degli eventuali danni che potrebbero derivarne ai passeggeri.
  6. Il vettore non è responsabile della mancata coincidenza con servizi di trasporto assicurati da altre compagnie di trasporto siano esse terrestri, marittime, aeree o ferroviarie, da qualunque causa sia dipeso il ritardo rispetto all’orario di arrivo previsto, fatte salve eventuali diverse disposizioni dell’atto concessorio.

ART. 10 – Attesa aeromobili negli aeroporti.

  1. Ove autorizzate dagli enti preposti, sono consentite soste fino a 30 minuti negli aeroporti in transito che possono interessare fasce orarie prestabilite. Può essere consentita l’attesa dell’ultimo aeromobile. Tali informazioni sono rese note ai passeggeri mediante pubblicazione sul sito internet aziendale e diffuse nei volantini orari disponibili nelle rivendite e a bordo degli autobus.

ART.11 – Recesso del passeggero. Rimborsi.

  1. Il passeggero non può recedere dal contratto.
  2. In caso di recesso il passeggero non ha diritto al rimborso del biglietto.

ART.12 – Doveri del passeggero.

  1. Il passeggero deve presentarsi alla fermata di partenza almeno cinque minuti prima dell’orario di partenza per agevolare le operazioni di imbarco.
  2. Il passeggero deve comportarsi durante il viaggio seguendo le ordinarie regole di diligenza. Non deve danneggiare l’autobus, e di eventuali danni da lui provocati ne risponde alla Società proprietaria dell’autobus. Non deve tenere un comportamento che sia causa di disturbo o molestia nei confronti degli altri passeggeri e del personale aziendale viaggiante.  E’ vietato cibarsi a bordo degli autobus anche per questioni igieniche . Tuttavia è consentito consumare brioche e snack avendo cura di non sporcare poltrone e pavimenti del bus.  Non deve condurre a bordo dell’autobus o deporre nel vano portabagagli materiale nocivo o comunque pericoloso o illegale.
  3. E’ severamente vietato fumare all’interno dell’autobus. I trasgressori saranno perseguiti a norma di legge.
  4. Il personale aziendale viaggiante non ammetterà a bordo passeggeri in evidente stato di ubriachezza, ricorrendo anche all’intervento delle Forze dell’ordine se del caso.
  5. Il passeggero deve uniformarsi alle richieste ed agli avvertimenti che il personale aziendale viaggiante decidesse di fare osservare per la sicurezza del viaggio e dei passeggeri, rispondendone civilmente in caso di inottemperanza, qualora da tale inottemperanza derivasse danno al mezzo di proprietà della Società o agli altri passeggeri.
  6. Il passeggero deve usare le precauzioni necessarie e vigilare alla sicurezza ed incolumità propria e delle persone e/o cose sotto la sua custodia.
  7. Il passeggero ha l’obbligo di comportarsi secondo buona fede anche al momento della conclusione del contratto.
  8. Il vettore non risponde dei danni provocati a sé o agli altri passeggeri da qualsiasi comportamento dell’utente illecito o comunque non conforme alle regole dell’ordinaria diligenza.
  9. Il personale aziendale viaggiante è autorizzato a fare scendere dall’autobus (se del caso con l’intervento delle Forze dell’Ordine) i passeggeri che tengono un comportamento scorretto o comunque molesto, con riserva di ogni azione di rivalsa per gli eventuali danni arrecati al mezzo od al servizio.
  10. Il Viaggiatore , per ragioni di sicurezza , ha l’ obbligo di rimanere seduto  e di indossare  la cintura di sicurezza , come stabilito dal Decreto Lgs. n.150 del 13 marzo 2006, quando il veicolo è in movimento.

ART. 13 – Privacy.

I dati personali relativi ai viaggiatori verranno trattati da Autoservizi Salemi S.r.l. su supporto informatico e cartaceo, nel pieno rispetto del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, secondo principi di correttezza, liceità e trasparenza, per finalità strettamente connesse e funzionali alla gestione del titolo di viaggio ed all’erogazione del servizio di trasporto. Ai viaggiatori spettano i diritti ex art. 7 D. Lgs 196/2003 che potranno essere esercitati rivolgendosi al numero telefonico 0923.981120 specificando all’operatore la natura della richiesta. I Viaggiatori sono invitati a prendere visione dell’informativa dettagliata sul rispetto della privacy, disponibile all’indirizzo www.autoservizisalemi.it

ART.14 – Foro competente.

Per ogni controversia sarà competente il Foro di Marsala.

ART.15 – Norma di chiusura.

  1. Per tutto quanto non espressamente previsto dal presente Regolamento, si applicano le norme del Codice Civile in quanto applicabili, nonché la normativa di settore.
  2. E’ facoltà della Società modificare ed integrare in qualsiasi momento il presente regolamento. Il regolamento aggiornato e vigente sarà in ogni caso sempre a disposizione dell’utenza presso le biglietterie della Società, presso le agenzie di viaggio convenzionate, presso tutti i rivenditori autorizzati e sul sito internet aziendale www.autoservizisalemi.it .